COSA SONO I CARRELLI ELEVATORI?
Il carrello elevatore, chiamato anche muletto, è un mezzo operativo che viene usato per il sollevamento e la movimentazione di merci all’interno dei depositi di logistica o per il carico e scarico di merci dai mezzi di trasporto.

Esistono diverse tipologie di carrelli elevatori semoventi con conducente a bordo, così come individuati dall’Accordo Stato-Regioni del 22/02/2012:

“1. Carrelli semoventi a braccio telescopico: carrelli elevatori a contrappeso dotati di uno o più bracci snodati, telescopici o meno, non girevoli, utilizzati per impilare carichi. Il dispositivo di sollevamento non deve essere girevole o comunque non deve presentare un movimento di rotazione maggiore di 5° rispetto all’asse longitudinale del carrello.

2. Carrelli industriali semoventi: qualsiasi veicolo dotato di ruote (eccetto quelli circolanti su rotaie) concepito per trasportare, trainare, spingere, sollevare, impilare o disporre su scaffalature qualsiasi tipo di carico ed azionato da un operatore a bordo su sedile.

3. Carrelli/Sollevatori/Elevatori semoventi telescopici rotativi: attrezzature semoventi dotate di uno o più bracci snodati, telescopici o meno, girevoli, utilizzate per movimentare carichi ed azionate da un operatore a bordo su sedile.”

Esempio di carrello semovente telescopico rotativo

Esempio di Carrello industriale semovente

Esempio di carrello semovente a braccio telescopico

QUALI SONO I COMPITI DEGLI ADDETTI ALLA CONDUZIONE DEI CARRELLI?
Il carrellista è la figura che si occupa dello spostamento della merce nel reparto logistico di un’azienda. Lavora con il carrello elevatore e dunque deve essere in grado di utilizzarlo in maniera precisa e secondo le norme del D.lgs 81/2008.

Dopo un periodo di adeguata formazione, il carrellista avrà il compito di:

Trasportare materiali e controllarne il carico e lo scarico secondo gli ordini ricevuti;
Segnalare al proprio Preposto ed al RLS eventuali anomalie relative all’operatività del mezzo, alle difficoltà incontrate lungo il percorso, al prelievo del carico, al suo trasporto ed accatastamento;
Avere la conoscenza esatta delle possibilità e dei limiti del mezzo: egli è responsabile della propria e altrui sicurezza
PATENTINO O ATTESTATO?
Al termine del corso di formazione per addetti alla conduzione di carelli elevatori, comunemente chiamato anche corso per mulettisti, viene rilasciato un attestato che certifica una adeguata conoscenza del mezzo e del suo utilizzo in sicurezza. Spesso ci si riferisce all’attestato per muletto con il termine di patentino, ma i due termini indicano la stessa certificazione di avvenuto superamento del corso di formazione.

CHE FORMAZIONE È PREVISTA PER I CARRELLISTI?
ETC Soluzioni Aziendali propone corsi di formazione per addetti alla conduzione di carrelli elevatori semoventi della durata di 12 ore, secondo quanto previsto dall’Accordo Stato Regioni del 22/02/2012. I corsi prevedono un modulo teorico sulle sezioni giuridico-normative e tecniche e un modulo pratico.

L’abilitazione rilasciata con il corso di formazione dovrà essere mantenuta tramite un aggiornamento quinquennale della durata di 4 ore.

L’AGGIORNAMENTO PER CARRELLISTI È OBBLIGATORIO?
Secondo quanto previsto dall’Accordo Stato Regioni del 22/02/2012 gli addetti alla conduzione di carrelli elevatori semoventi sono tenuti a frequentare un aggiornamento quinquennale della durata di 4 ore.

CHE REQUISITI SONO NECESSARI PER PARTECIPARE AL CORSO PER CARRELLISTI?
Nella normativa vigente non sono specificati particolari pre-requisiti per ottenere l’abilitazione alla conduzione di carrelli elevatori semoventi; tuttavia dei requisiti minimi indispensabili sono individuabili come segue:

Vedere e sentire bene;
Non soffrire di disturbi fisici o mentali che possano compromettere l‘interazione con i comandi del mezzo o la percezione della realtà;
Aver compiuto 18 anni.
La patente B non è un requisito obbligatorio per frequentare il corso, ma è altamente consigliato designare addetti alla conduzione di carrelli lavoratori che ne siano in possesso.

IN COSA CONSISTE LA PARTE PRATICA DEL CORSO PER CARRELLISTI?
Secondo quanto previsto dalla normativa vigente, i corsi di formazione e aggiornamento per addetti alla conduzione di carrelli elevatori semoventi proposti da ETC Soluzioni Aziendali prevedono un modulo pratico articolato come segue:

Illustrazione, seguendo le istruzioni di uso del carrello, dei vari componenti e delle sicurezze;
Manutenzione e verifiche giornaliere e periodiche di legge e secondo quanto indicato nelle istruzioni di uso del carrello;
Guida del carrello su percorso di prova per evidenziare le corrette manovre a vuoto e a carico (corretta posizione sul carrello, presa del carico, trasporto nelle varie situazioni, sosta del carrello, ecc.)
Incidenti ed infortuni con il carrello elevatore e analisi delle cause.